COMUNICATO DEL 21 LUGLIO 2020

SNALS CONFSAL MACERATA

Via V.C.Guerra derl 1944 n.12 tel. 0733260274

 

COMUNICATO DEL 21 LUGLIO 2020

Sommario:

  • concorso straordinario,
  • domande Ata 24 mesi;
  • domande di supplenza;
  • pensioni;
  • aumento stipendio;
  • assegnazione dirigenti;
  • conferenza stampa sindacati,

 

1) CONCORSO STRAORDINARIO PER I PRECARI

Nonostante varie proteste svolte con determinazione da parte del sindacato per evitare specialmente in questi tempi le prove scritte per i precari con tre anni di servizio, la ministra Azzolina ha emanato la procedura straordinaria per titoli e esami per il ruolo nella scuola secondaria sia su posti comune che su sostegno. Il decreto n. 510 del 23/4/20 con modifiche e integrazioni  è pubblicato in GU n.53 del 10/7/20.

Ora ci chiediamo e vi chiediamo se è normale aprire concorsi straordinari in tempo di Covid 19??? Dopo anni di insegnamento i docenti precari, moltissimi dei quali dopo il 30 giugno non lavorano, potrebbero con le nuove graduatoria di supplenza non avere incarichi specie se non superano le prove concorsuali, ma ci chiediamo: non sarebbe stato meglio tenerli in servizio con i loro studenti fino all’espletamento del nuovo concorso se non  altro per il principio della continuità didattica? Questo chiedevano i sindacati e precedenti ministri, Bussetti e Fioramonte, avevano accettato. Ma la Azzolina no! Questa non è arroganza !?

La presentazione delle domande di partecipazione al concorso scade alle 23,59 del 10 agosto prossimo. Si può concorrere ad una sola classe di concorso e al sostegno per la media e per il superiore ovviamente con il possesso del titolo di specializzazione

Vogliamo comunicare che lo svolgimento delle prove scritte potrà avvenire in una regione diversa da quella scelta se ci saranno emergenze epidemiologiche. Come dire: state attenti che si può cambiare all’ultimo minuto!

Cosa consiste la prova scritta?

1) cinque quesiti a risposta aperta per verificare le conoscenze e competenze disciplinari. Come dire anche se hai insegnato tre o più anni potresti  non conoscere la tua disciplina!

2) un quesito in inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta.

Per il sostegno procedura quasi analoga al posto comune.

 

2) DOMANDE ATA – graduatoria con servizio 24 mesi

Ricordiamo per il personale ATA 24 mesi (graduatoria permanente) che la compilazione della scelta delle scuole per un massimo di 30 (all.G) per l’inclusione nella prima fascia delle graduatorie di istituto, scade il 3 agosto prossimo. Lo ha comunicato il Ministero con nota del 10 luglio 2020 n.1616 L’allegato G è compilabile accedendo alle istanze ondine del Ministero.

 

3) DOMANDE DI SUPPLENZA – GRADUATORIE PROVINCIALI E DI ISTITUTO

E’ stata pubblicata l’O.M.n. 60 del 10/7/20 che regolamenta la formazione delle graduatorie provinciali e di istituto per gli incarichi di supplenza annuali (30 giugno o 31 agosto) e per le supplenze brevi gli incarichi dalla graduatoria di istituto. La domanda, presentata in via telematica, solo in una provincia, pena cancellazione, potrà contenere tutte le classi di concorso che è possibile accedervi con il titolo di studio posseduto. I requisiti, oltre l’età da 18 ai 67 anni, sono gli stessi per tutti i concorsi pubblici. Ogni domanda verrà accettata con riserva e controllata dall’Amministrazione territoriale (ex Provveditorato agli studi) che dovrà in qualsiasi momento escludere o revocare da ogni eventuale incarico ricevuto, se viene meno anche solo uno dei requisiti stabiliti che saranno controllati dal dirigente scolastico una volta ottenuto la supplenza.

Gli incarichi annuali saranno effettuati prima per le GAE poi per le GPS mentre per le supplenze brevi si utilizzeranno le graduatorie di istituto suddivise in tre fasce: 1) presenti nelle Gae poi gli 2) abilitati e 3 )non abilitati presenti in Gps.

Gli acrònomi: GAE (graduatoria esaurimento) – GPS (Graduatoria provinciale supplenze).

Con Decreto Ministeriale del 21/07/2020 n. 858 è stato stabilita la data per l’inoltro delle istanze di partecipazione alla procedura che sono

 da domani 22 luglio dalle ore 15 alle ore 23,59 del 6 agosto p.v..

Per l’assistenza e la consulenza  rivolgersi su appuntamento telefonico in sindacato

4) PENSIONI

L’INPS ha comunicato a fine giugno che dal 15/7/20 è possibile consultare il proprio cedolino con le indicazioni consequenziali alla dichiarazione dei redditi Mod. 730/2020. Possiamo vedere con il nostro PIN INPS l’esito della liquidazione se abbiamo AVUTO un addebito o un accredito sulla pensione del 1° agosto. Curiosità da voler anticipare!

 

5) LUGLIO AUMENTO DI STIPENDIO?

Si è parlato molto di cuneo fiscale e la stessa ministra Azzolina ha dichiarato che ci saranno aumenti fino a 100 euro mensili. Precisiamo subito che il taglio del bonus cuneo fiscale interessa TUTTI i dipendenti pubblici e che arriva a 100 euro con un reddito di 28.000 euro lordi annui e decresce con la crescita del reddito. Ricordiamo che non è un vero e proprio aumento e che i nostri stipendi sono tassati con le trattenute regionali e comunali da marzo a novembre. I veri aumenti dovrebbero arrivare con il rinnovo del contratto.

 

6) ASSEGNAZIONE DIRIGENTI SCOLASTICI

Il Direttore regionale con nota n.707del 16 luglio 2020, ha decretato per l’a.s. 2020/21 il quadro generale della scuola marchigiana e i loro dirigenti. Sono sottodimensionate 19 scuole di cui 9 nella nostra provincia che sono le stesse dell’a.s. 2019/20 e alle quali non possono essere assegnati dirigenti né Dsga.

I Dirigenti scolastici sono stati tutti riconfermati. I nuovi dirigenti: I.I.S. L.da Vinci Civitanova: CANNIZZARO Flavia; Liceo scientifico Macerata: CIAMPECHINI Roberta; I.I.S.Mattei di Recanati: MARCATILI Antonella; I.C.Caldarola: SCAGNETTI Fabiola; I.C.Bassi di Civitanova: BONALDI M.Cristina.       Sede vacante da nominare il CPIA di Macerata

7) RECENTE CONFERENZA STAMPA dei sindacati in vista del nuovo anno scolastico

Ritorno a scuola, la didattica a distanza non è insegnamento, la scuola brucia, intervenire subito  (Serafini: SNALS)

 “A volte vengono proposte novità senza avere consapevolezza di come si conduce una scuola: è facile dire che i ragazzi si portano fuori, si fa cultura nei musei e nei cinema: è una idea bellissima ma bisogna guardare ai fatti. Ma chi è responsabile per la sicurezza e l’igiene di questi posti? Chi conduce gli studenti fuori dalle scuole? Se non sappiamo come organizzare le attività all’interno delle istituzioni scolastiche come si fa a organizzarle fuori? Noi chiediamo semmai di rivedere le responsabilità civili e penali dei dirigenti scolastici”. “Non c’è una visione reale dei problemi. Il dirigente risolverebbe tutto con la misurazione del metro tra alunni. Ma stiamo scherzando? Non accettiamo che si dica che noi sindacati siamo poco collaborativi: abbiamo dato la massima collaborazione, conosciamo i problemi e abbiamo ipotizzato le soluzioni. Bastava il confronto e avremmo trovato mille soluzioni”.  Ci sono oggi “enormi difficoltà degli Enti locali e dei dirigenti. Gli uffici tecnici dei comuni hanno pochi dipendenti e non sanno come rispondere alle richieste. Il 1 settembre ci saranno enormi difficoltà”.

Ritorno a scuola, “Azzolina ha fatto saltare piano concordato con Bussetti e Fioramonti” Turi: (UIL)

Conferenza stampa dei sindacati in vista del nuovo anno scolastico. “Il nostro obiettivo è aprire la scuola a settembre in sicurezza ma abbiamo chiuso la scuola a giugno e la ritroviamo identica a settembre. Non è normale. La scuola si fa a scuola”. “Mentre la casa brucia la ministra si preoccupa di chiamare l’arredatore. Ma bisogna innanzitutto chiamare i vigili del fuoco, siamo in emergenza. Mi sembra non ci sia questa consapevolezza. Mi auguro di sbagliare ma abbiamo idea che sul territorio ci sia grande nervosismo. Servono più spazi, una riduzione di alunni per classe e più docenti. Nel Lazio ci sono 80 scuole sottodimensionate. Eppure ho l’impressione che il ministro dica: ‘facciamo l’accordo sulla sicurezza e non rompete le scatole’. E’ un ministro con cui è difficile parlare perché non vuole ascoltare”.

Ritorno a scuola, “80mila assunzioni? Azzolina mente sapendo di mentire” Gissi (Cisl Scuola

Maddalena Gissi: “La ministra Azzolina sembra più interessata alle passerelle che alla reale attività di sostegno per la scuola. Adesso si parla di fondi europei per la scuola, ma si sa bene che fino alla prossima primavera non ci saranno soldi. La scuola non può aspettare, le famiglie devono sapere. Sulle 80mila assunzioni, poi, la ministra mente sapendo di mentire, non si potranno fare. Più di 20mila posti Ata dovranno essere coperti, 200mila cattedre da coprire. Come si può aprire il 1° settembre in queste condizioni? Aggiungo, inoltre, che non è solo colpa di Azzolina, ma c’è una corresponsabilità del governo”.

Ritorno a scuola, “Per riaprire in presenza non ci sono le condizioni” Sinopoli (Flc Cgil)

Flc Cgil, Francesco Sinopoli: “”Oggi le condizioni per cui le scuole riaprano in presenza non ci sono: inutile continuare a raccontare che le cose vanno bene, bisognerebbe essere onesti. A causa del ritardo con cui il confronto è iniziato e la scarsità delle risorse la situazione delle scuole è drammatica. I dirigenti scolastici cono a caccia di spazi; serve un organico straordinario che al momento non c’è. La preoccupazione che sta nascendo è che siccome il tempo scuola si ridurrà si tornerà alla didattica a distanza”.

Una semplice riflessione da queste dichiarazioni di personalità della scuola che hanno tra loro idee e ideologie diverse:

il nostro attuale ministro della Pubblica Istruzione sta risolvendo bene i problemi scolastici e del personale? L’impressione che ci può fare non è quella della presunzione e dell’arroganza del “qui comando Io”? E poi ci lamentiamo di certi dirigenti scolastici autoritari! Il problema dei maestri diplomati se pur è un problema non di questo governo, l’unica soluzione è quella del licenziamento dopo anni di insegnamento?

I membri della Commissione istruzione al Senato del M5S in una lunga nota hanno scritto: “Ormai non passa giorno senza che qualcuno non si svegli la mattina e decida di attaccare polemicamente il governo sul tema della scuola…”  Ma perché invece di polemizzare non provano a chiederselo?!

 

Cordiali saluti

 

Macerata li 21 luglio 2020                                                                                                                                                                                                  Segreteria provinciale SNALS CONFSAL

(Ugo Barbi)


Condividi queste informazioni

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com